Android @Googleapplicazioni AndroidCosa c'è di nuovo

Oltre 50 organizzazioni richiedono la rimozione di applicazioni bloatware su Android

Privacy International richiede a Google di rimuovere le applicazioni preinstallate da Android

Sappiamo tutti che quando si acquista uno smartphone con Android, viene fornito con un pacchetto di applicazioni preinstallate, che non è possibile disinstallare dal sistema operativo Android. Molti di questi le applicazioni consumano da risorse hardware del dispositivo (CPU, memoria, spazio di archiviazione), senza che l'utente semplice sia in grado di impedirlo.

In una lettera aperta firmata da oltre 50 organizzazioni, "Privacy Internazionale"richiede Google rinunciare a questi applicazioni bloatware sul sistema operativo Android o consentire agli utenti di disinstallarli quando lo smartphone è inizializzato.
Arrivano applicazioni preinstallate, molte delle quali non sono presenti in nessuno dei due Google playe i loro privilegi e l'accesso alle informazioni nel sistema sono molto al di là di quelli delle normali applicazioni. Mostra nella lettera che il 91% delle applicazioni bloatware non è presente in Google Play e gli utenti non hanno accesso alle informazioni sulla loro attività sul sistema. Allo stesso tempo, l'alto livello di accesso al sistema operativo può causare violazioni della sicurezza e i dati personali degli utenti possono raggiungere terze persone o aziende.
Questo non può accadere quando si installa un'app Google Play normale. Prima dell'installazione, l'utente deve accettare una serie di autorizzazioni dell'applicazione sul sistema di telefonia mobile e i motivi di tali richieste vengono informati.

Nella lettera, a Google è richiesto che queste applicazioni preinstallate rispettino anche le restrizioni di Google Play e che il loro sistema di aggiornamento sia lo stesso delle applicazioni standard, senza la necessità di un account separato per questo processo.

Attualmente, se acquistiamo, diciamo, uno smartphone Samsung da un operatore di telefonia mobile, su Android troveremo tali applicazioni preinstallate Samsung così come l'operatore da cui abbiamo acquistato il dispositivo. Molte di queste applicazioni non ricevono più aggiornamenti o se sono state ritirate dopo un po ', l'utente rimarrà con un'applicazione totalmente inutile e non sicura sullo smartphone. Personalmente ho visto decine di tali applicazioni su Android, che, sebbene ritirate, non potevano essere disinstallate.

Resta da vedere se Google ha preso una decisione positiva al riguardo o continuerà con questa pratica in futuro.
È vero che la maggior parte di queste applicazioni generano profitti direttamente o indirettamente e rinunciarvi sarebbe un piccolo buco nelle entrate sia per i produttori di dispositivi che per gli operatori che li vedono.

Gli utenti di iPhone e iPad hanno un enorme vantaggio in termini di applicazioni preinstallate. Prima di tutto Apple non consente agli operatori intermedi di presentare le proprie applicazioni preinstallate su iOS e a partire dagli ultimi 2 anni, Apple ha dato libero sfogo alla disinstallazione di applicazioni tradizionali sul sistema iOS. Quindi gli utenti possono disinstallare le applicazioni Apple come: Posta, Promemoria, Note, Calendario, Musica, iTunes Store, Home e altro.

tag

Lascia un Commento

Torna a pulsante in alto
Chiudi